sabato 25 gennaio 2014

In my mailbox #16


Salve, Creature, stamattina mi sono dolorosamente staccata dal libro che sto leggendo, che mi risucchia come un vortice tutte le volte che lo apro e che sto divorando, per venire qui nel Castello a parlarvi dei miei nuovi arrivi.
I primi tre di cui vi parlo in realtà non sono nuovi, li ho già da natale, ma in quel periodo non mi interessava leggerli quindi non li avevo nemmeno inseriti in libreria... mentre ora penso che se avessi voglia di un classico all'italiana potrei sempre provare con uno di questi (P.S sono edizioni vecchissime, io proverò a postare la foto della MIA edizione, ma non vi prometto niente)

Mastro Don Gesualdo, Verga
 Come vi avevo avvertito in precedenza, questi libri sono vecchiotti e io non sono riuscita a trovare la foto su internet quindi ne ho fatta una io :3
Come voi sicuramente saprete questi grandissimi classici della letteratura non hanno mai la trama scritta sul retro. Quindi, fondamentalmente, io non ho la più pallida idea di quale si la storia... ma tanto si tratta di Verga, se mi capiterà di leggerlo avrò cent'anni e non avrò le forze di andare in libreria a comprare qualcos'altro!





La certosa di Parma, Stendhal
TRAMA: ambientate in un'Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo del silenzio, lo spazio simbolico dell'isolamento e della rinuncia.
Io odio come la nostra società tratta i classici. Come se tutti li conoscessero, io non so voi, ma da questa trama non ci ho capito niente, e non mi sembra che la certosa di Parma sia un buon titolo per una storia che mi sembra parlare semplicemente di un uomo che va in giro a conoscere gente. Probabilmentissimo mi sbaglio, ma come faccio a dirlo sei il retro copertina non mi dice NULLA!?

La coscienza di Zeno, Svevo
TRAMA: Questo romanzo è il resoconto di un viaggio nell'oscurità della psiche, nella quale si riflettono le zone d'ombra della società borghese dei primi del novecento, le sue ipocrisie, i suoi conformismi e insieme la sua nascosta, tortuosa, ambigua voglia di vivere. L'inettitudine e aderire alla vita, l'eros come evasione e trasgressione, il confine incerto tra salute e malattia  divengono così i temi centrali su cui si interroga Zeno Cosini.
E con questo i libri stra-conosciuti-che-solo-io-non-ho-ancora-letto si interrompono.


Le fate a metà e il sigillo di Brina, Parodi
TRAMA: "Il mondo della magia vi deve già molto ma la guerra è appena cominciata e noi abbiamo disperatamente bisogno di voi." Fata Lunetta le aveva salutate così al termine della loro prima avventura, e forse Viola e Bianca non hanno ancora capito quanto il mondo magico conti su di loro per la loro per la propria sopravvivenza. Le due fate a metà sono infatti le uniche che possono proteggerlo dal malefico serpente che lo minaccia devastando la natura. E le due gemelle di dono già dimostrate degne eredi della loro nonna, la Fata della Nebbia, grazie al ricettario magico con cui continuano a sfornare dei deliziosi e utilissimi piatti incantati. E quando un giorno nella loro vita compare Brina, la fata guerriera decisa a salvare la sorella Nivea che il serpente ha tramutato in pietra, nessuna paura le tratterrà più. Il loro destino di fate guardiane è ormai segnato, e lasciare la loro casa e i loro genitori è l'unica cosa da fare. In nome della magia e dell'amicizia.
Sono felice che sia uscito il secondo libro di questa saga per ragazzi, il primo mi era piaciuto e non vedo l'ora di sapere come continuerà a storia!

Sono bruttissima, Fathallah
TRAMA: Un giorno Jess comincia a pensare che se fosse magra molte cose cambierebbero: per esempio tornerebbe al centro dell'attenzione, come quando era bambina. Allora Jess diventa magra, sempre più magra. Ma mai abbastanza. Un'energia che non ha mai provato crepita dentro di lei: la vita non è che distrazione, incertezza e imperfezione, e solo i suoi diligenti rituali quotidiani possono darle un senso, fino a sostituirla completamente . Jess precipita in una spirale di esercizi fisici estenuanti, di calorie calcolate arrotondando in eccesso per ogni briciola ingerita, di sfide alle cifre sulla bilancia. Qualcosa di "cruciale, vibrante e intenso" continua a consumarla finché qualcuno non trova il coraggio di pronunciare la parola "anoressia" e Jessica finalmente si accorge di voler riconquistare se stessa, per tornare, dopo un'immensa fatica e stanchezza a vibrare per le proprie emozioni.
Come avrete capito è un libro sull'anoressia. Mi aspetto molto da questo libro, spero che non mi deluda, dopo aver amato così tanto wintergirls rimarrei delusa da un semplice YA per ragazzine con complessi mentali. Spero davvero che sia ben scritto e che metta in luce i problemi di una mentalità come quella di una persona anoressica.

La ragazza che leggeva nei cuori, Brown
TRAMA: New York, anni Venti, i famosi Roaring Twenties: Anna ha sedici anni e fin da bambina aiuta la madre, una famosa medium, negli spettacoli. Ma, contrariamente alla madre che è un'abile attrice, Anna ha veramente il dono di "sentire" le emozioni altrui e di predire il futuro. E in questo futuro vede sua madre in pericolo: le sue visioni si fanno sempre più intense e spaventose, al punto che Anna decide di esplorare fino in fondo questa parte di sé che aveva sempre negato. Così, quando Cole, un ragazzo misterioso, si trasferisce in un appartamento vicino e introduce Anna in una società segreta che studia proprio persone come lei, Anna si trova costretta a confrontarsi con il suo passato e con le certezze della sua vita. Ma Anna è anche una sedicenne come tante altre, con i suei istinti ribelli, i suoi capricci e la sua rabbia esplosiva. E, come tutte le ragazze della sua età, anche lei è alla ricerca dell'amore e dell'affermazione di se stessa. Riusciranno le sue abilità a districare la rete di intrichi in cui, suo malgrado, è caduta? E, soprattutto, la sua sensibilità sarà in grado di fare individuare qual'è il suo vero destino? Riuscirò Anna l'illusionista, brava a liberarsi da quasi tutto, a liberarsi dai condizionamenti e seguire il suo cuore?
Questo è l'arrivo di cui sono più felice! A prima vista potrebbe sembrare un drammatico o roba del genere... e in vece ci credete? E' un fantasy! La copertina non lo lascerebbe mai a dire ma è davvero un fantasy e ha anche una bella trama! (A parte il fatto che non capisco cosa centri la tipa in copertina visto che di sicuro non è Anna...) però boh, case editrici... In ogni caso non avevo mai sentito parlare di questo libro prima di entrare in libreria e comprarlo e sono molto felice di averlo fatto! Mi aspetto molto da te, Libro, sappilo.

E voi avete letto qualcuno di questi libri? Cosa ne pensate? Quali sono le vostre entrate questa settimana?


2 commenti:

  1. Quello della Parodi lo voglio anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovata una lettura leggera e divertente :) non vedo l'ora di sapere come prosegue!

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, ne ho bisogno per capire quali post preferite :3