sabato 11 gennaio 2014

Così, ci si rivede

Finalmente, dopo settimane, sto di nuovo scrivendo su un computer. Mi ci trovo male, è scomodo e io non sono più abituata... inoltre non mi fa vedere gli errorri perché, secondo lui, tutto quello che scrivo è un errore, essendo impostato su un'altra lingua. Non so nemmeno se il carattere di scrittura del post sarà lo stesso... qui è cambiato tutto!
Ma cominciamo... Voi forse sarete felici di sapere che il tredici me ne ritorno in Italia, io no, ma probabilmente voi si. Queste settimane le rubriche, i post, i tag e le recensioni sono stati completamente assenti, anzi, IO sono stata completamente assente. Ma ciò non significa che non abbia pensato a voi Creature e al meraviglioso Castello che tanto mi è mancato. 
Ho trovato per voi parecchi tag carini sui vari blog che seguo e ho leeeeeeettto un bel po'... diciamo che è uno standard alto per chi è in vacanza, no? Ho letto cinque libri. Ma ve li mostrerò in un altro post, quando potrò mettere foto scattate da me e bla bla bla... Le recensioni arriveranno, lo so che continuo a dirvelo e voi ormai non ci credete più ma, una dopo l'altra, con il loro tempo, si faranno tutte vive. 
Anyway, viricordate il post di parecchio tempo fa: "still alive"? Bene, questo sarà una cosa simile, riassumerò in un solo discorso tutte le rubriche di queste settimane.
Parto col dire che il post dei libri dell'anno non è in ritardo ma proprio non ci sarà, perché il blog non è aperto da tutto l'anno e purtroppo ritardataria e disorganizzata come sono non mi è possibile risalire alla cronologia di quelli letti prima di aprirlo... quindi aspetteremo un'altro anno! Però, per consolarvi, anche se sono in ritardo di 12 giorni circa, in questa puntata ci sarà una sotto specie di Book of the month.

BOOK OF THE MONTH
lettura migliore:
eh, Creature, difficile scegliere, è stato un periodo di bellissime letture fortunatamente, per facilitarmi la vita e restringere un po' il campo decido che non mi è possibile inserire qui il libro che sto leggendo al momento, in quanto non ancora terminato... perciò direi...
Siamo sinceri, gli incubi di Hazel e la fonte magica erano candidati più che validi... ma ho deciso di lasciare il podio a una delle mie favole preferite in assoluto, ovviamente a causa della pazzia del nostro Carroll, qui. E' stata un'ottima esperienza leggere anche la versione originale e gli appunti a margine, per comprendere le citazioni e i vari problemi di traduzione. Questa storia è da pazzi! Talmente vicino ai miei sproloqui mentali che non potrei non sentirmi presa in causa.
VOTO MEDIO: 10/10




lettura peggiore:
E anche qua vengo presa per i polpacci da unghie affilate che mi trascinano affamate verso il fondo del sedile dell'aereo (scusate, troppi voli recentemente).
Cominciamo con "Qesto libro non è brutto!" ok? Non lo è affatto. Vi parlerò di quello che penso di questa confusa storia quando sarà ora della recensione, fino ad allora sappiate che è sufficiente come libro, lo stile è scorrevole ed è finito in questa parte del post solo perché dovevo scegliere la lettura che mi è piaciuta meno. Dire che cosa sia questo libro è complicato, si vede troppo bene che non è finito, per un vero giudizio dovrò aspettare il seguito.

VOTO MEDIO: 6-7/10




libri letti:
1)Il diario del vampiro, Destino
2)Gli incubi di Hazel
3)Flatlandia
4)The Returned
5)La fonte magica
6)La bambina che amava Tom Gordon
7)Alice nel paese delle meraviglie
8)Lavinia (in lettura)

TEASER TUESDAY
In questo momento è sabato e non martedì ma, siccome ho perso la cognizione del tempo abbastanza da non avere la più pallida idea di che libro stessi leggendo martedì, vi posto il teaser del meraviglioso libro che sto leggendo ora:
"Dissi a Tarconte: << Temo di averti condotto a una battaglia persa>>, ma egli scosse la testa. <Aspetta e vedrai>, disse. Gli Etruschi sono persone strane, sembrano vivere per metà nell'altro mondo. Così indossammo le armature, in caso scoccassero frecce dalla riva al nostro arrivo, e continuammo a remare sul fiume carico di frammenti, si sentiva la puzza di bruciato.
Pag.155

La mia Ursula non mi deluderà mai, la amo.




W...W...W...WDNESDAY
come prima non ho la più pallida idea di cosa stessi leggendo mercoledì perciò rispondo come se "mercoledì" fosse oggi.
cosa stai leggendo?:
ho deciso che probabilmente leggerò tutto di quest'autrice. E' in assoluto sul podio delle/dei miei autori preferiti! (E sono solo in due, per darvi un'idea di quanto sia difficile entrar nelle mie grazie).
Comunque mi sa proprio che non lascerò passare molto prima di avventarmi sul terzo capitolo della saga di Terramare... devo dire, con Lavinia, Ursula mi ha proprio sorpresa, non avrei immaginato nemmeno tra cent'anni che avesse uno stile così unico ma contemporaneamente versatile, non avevo mai letto qualcosa di suo scritto in prima persona.



cos'hai appena finito di leggere?:
Alice, cara, sapevo già, amando la tua storia, che leggerla sarrebbe stato da una parte deludente e dall'altra pieno di scoperte, però non mi aspettavo che quest'avventura si distanziasse così tanto dall'idea che mi ero fatta. Non saprei se questo commento sia positivo o negativo, solo che non sapevo...









cosa leggerai?:
Ugh!... pessima domanda. Non lo so proprio, e questa volta non è perché ho troppa scelta ma estattamente il contrario! Se divoro "Lavinia" nel tempo da me stimato sarò senza nulla da leggere durante il lunghissssssssimo viaggio di ritorno. D'altra parte, anche se non lo divorassi, il viaggio è talmente lungo che mi ritroverei senza nulla da leggere nel bel mezzo del volo! Quindi dovrò convincere i miei accompagnatori a portarmi in libreria e chiedere ai commessi la minuscola scelta che c'è nella sezione italiana. Se comprerò qualcosa velo farò sicuramente sapere, se non comprerò nulla perirò di immenso dolore là nel cielo... e scoprirò cosa leggerò solo una volta atterrati. Ammesso che sia ancora viva.

Okkkkkk, avrei altre considerazioni da fare ma qui sono le tre e mezza del pomeriggio e io non ho ancora pranzato. Quindi quando avrò di nuovo un computer a portata di zampa e un libro nuovo in lettura tornerò con tutte le considerazioni!! (questa è solo una parte della verità, l'altra parte è che per prepararmi ad andare a pranzo ho mollato il post e ora non ricordo più quali erano le "altre considerazioni"... ma non temete! Mi verranno in mente! -.-).


2 commenti:

  1. "Gli incubi di Hazel": una piccola perla, per quanto mi riguarda, scoperta solo di recente! *___* Un libro delizioso, che sto cercando di consigliare spassionatamente a tutti quelli che conosco! :D "Alice" è praticamente il libro della mia vita: lo amo così tanto da non riuscire nemmeno più a ricordarmi la prima volta che l'ho letto... sarà stato comunque parecchi anni fa, almeno nove o dieci. Curiosità, molta curiosità, nei confronti di "The Returned", anche se ho letto i tre brevi prequel introduttivi disponibili in ebook e, a essere del tutto sincera, non mi hanno convinta come speravo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Whooo!!! Hai appena descritto i miei sentimenti nei confronti di tutti i libti citati!! Leggere Gli incubi di Hazel è stata un'esperoenza stupenda, come di ci tu: una perla :)
      Alice è sempre stata la mia storia preferita, la pazzia e la stranezza di Carroll mi fanno pensare che probabilmente sono sua figlia solo nata qualche anno più tardi XD the returned... posso dire la stessa cosa: non mi ha convinta, lo stile dell'autore è bello ma il fatto che faccia parte di una saga non significa che possa essere così incompleto... come ho detto oo non ho intenzione di leggere i prequel, per me se non vengono stampati non sono considerati parte della saga, sarò all'antica ma la penso così :) :)

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, ne ho bisogno per capire quali post preferite :3